La nostra produzione di qualità

La qualità del vino nasce principalmente in vigna. La zona di produzione, le condizioni microclimatiche, le caratteriste del terreno, l’impianto di coltivazione e le tecniche colturali permettono di portare ogni vite a produrre 4-5 grappoli per pianta che racchiudono le caratteristiche ideali per produrre un grande vino.
Ad oggi la “Tenuta Pennita” dispone di 80 ettari di terreno coltivato, di cui 22 vitati principalmente a Sangiovese, vitigno storico della Romagna.
La raccolta dell’uva viene effettuata esclusivamente a mano e solo dopo la verifica del raggiungimento del giusto grado di maturazione.
I grappoli raccolti vengono adagiati in piccole cassette per evitare la rottura degli acini, e trasferiti alla cantina dove, entro poche ore, vengono vinificati.

Vinificazione in rosso

L’uva viene diraspata e pressata. Il prodotto della pressatura, acini e succo, viene avviato ai vinificatori automatici che, ad intervalli programmati, effettuano un rimontaggio del prodotto: le bucce, che tendono a restare a galla, vengono reimmesse nel liquido in modo da permettere la completa estrazione del colore contenuto nelle bucce.

Terminato il processo di estrazione del colore (occorrono diversi giorni), avviene la svinatura: la frazione liquida viene separata da quella solida, costituita dalla vinaccia, e trasferita nella vasca di fermentazione.
La fermentazione è molto importante e il buon andamento del processo viene monitorato giornalmente con controlli analitici ed organolettici.
Terminata la fase di fermentazione, se il prodotto possiede le caratteristiche adatte alla costituzione di un vino “riserva”, il vino viene trasferito nelle barriques di rovere francese per l’affinamento in legno.

Vinificazione in bianco

l mosto ottenuto dalla pressatura soffice e separato dalle bucce, viene fatto fermentare in vasche di acciaio inox. Queste vasche sono dotate di tasche refrigeranti per permettere di mantenere la temperatura di fermentazione al di sotto dei 16°C in modo da poter conservare il maggior quantitativo possibile di aromi primari e secondari.